Back to Top
 
 
 

Installazione Tooway2 Realdo

 

 

 

SI.COM.SAT in azione per la comunità

 

  

DSC_2042
DSC_2043
DSC_2044
DSC_2045

 Nella giornata di Domenica 21 Luglio alla festa della Madonna del Carmelo che come ogni anno si celebra a Monte Bignone, a corollario delle varie attività l’Ass. Volontari Sanremo P.C. ha fatto una dimostrazione “sul campo” di un nuovo sistema di comunicazione satellitare, denominato SI.COM.SAT. ( Sistema Comunicazione Satellitare)

Il sistema, realizzato dalla World D.w.C Studio, piccola azienda informatica di Sanremo che collabora alle attività di sviluppo e innovazione dell’ Ass. Volontari Sanremo nel campo della Protezione Civile, nasce dall’ esigenza di permettere, a bassi costi, in ogni luogo l’utilizzo di telefoni e connessione dati ad alta velocità sia per le sedi dei centri di coordinamento soccorso, che per le postazioni avanzate mobili, in modo  del tutto indipendente dalle reti fisse e dalle celle di telefonia mobile che possono essere colpite dagli eventi e messe fuori uso.

 

SICOMSAT Sistema Comunicazione Satellitare

La World D.w.C. Studio è in azione con il suo sistema satellitare SICOMSAT , un sistema che abbina l'ottimo collegamento satellitare fornito da Open-sky con Tooway 2, nell'esercitazione di oggi 18/05/2013 - 19/05/2013. A breve nuovi articoli.

Intel SSD 335 da 80 GB

Le specifiche sono ovviamente simili a quelle delle altre varianti, quindi abbiamo la memoria NAND Flash a 20 nanometri di IM Flash Technologies (IMFT) e il controller SandForce SF-2281.

La casa di Santa Clara non ha rivelato né il prezzo né le prestazioni di questa soluzione, munita ovviamente di interfaccia SATA 6 Gbps, così non resta che affidarsi alle specifiche degli altri modelli per farsi un'idea. Sia la versione da 180 che quella da 240 GB raggiungono velocità in lettura e scrittura sequenziale

Vulnerabilità scoperte in 13 router

 

Ancora una volta alcuni modelli di router ampiamente utilizzati in ambienti professionali e domestici sono a rischio attacco. Lo sostengono gli esperti di Independent Security Evaluators (ISE) che elencano le vulnerabilità scoperte in 13 router. Un aggressore potrebbe riuscire a prendere il controllo, senza averne alcun diritto, del pannello di configurazione del router bypassando il meccanismo di autenticazione.
Dei tredici router, marcati Linksys, Belkin, Netgear, Verizon e D-Link, la totalità dei modelli presi in esame può essere attaccata dalla rete LAN mentre ben 11 su 13 da remoto, via Internet (rete WAN).
Tutte le informazioni circa i device vulnerabili sono reperibili in questa pagina. Gli attacchi indicati come

FRITZ!Box 7490 e non solo: le novità di AVM al CeBIT

AVM ha presentato un nuovo top di gamma, il FRITZ!Box 7490, dotato di supporto dello standard WLAN 802.11ac da 1300 Mbit/s, USB 3.0 e una tecnologia di vectoring per prestazioni superiori sulle linee internet VDSL. L'impiego parallelo di entrambe le frequenze da 2.4 GHz (3 x 3 MIMO, 450 Mbit/s) e da 5 GHz (3 x 3 MIMO, a 1300 Mbit/s), la totale compatibilità con gli standard 802.11a/b/g/n, le quattro porte Gigabit LAN e le due porte USB 3.0 completano le funzioni del dispositivo di rete.

Per la telefonia, invece, il nuovo 7490 integra un centralino telefonico, più segreterie telefoniche, una stazione base DECT che supporta fino a sei telefoni cordless e diverse opzioni per il collegamento di telefoni analogici, ISDN e/o IP.

 

FRITZ!Box 7490

Il nuovo FRITZ!Box è stato progettato per l'uso con tutte le linee telefoniche, sia IP, sia ISDN o analogiche. Il Media Server garantisce lo streaming di immagini, video e musica in tutta la rete domestica, sia che i dati siano archiviati in rete sia nel cloud e, con l'ultimo FRITZ!OS, il FRITZ!Box 7490 si trasforma in una perfetta centrale per il monitoraggio della "Smart Home".

FRITZ!Fon M2

 

Il telefono ergonomico cordless FRITZ!Fon M2 è stato ideato appositamente per il FRITZ!Box con stazione base DECT. La grande dimensione delle scritte sul display monocromatico aiuta a navigare nei menu e nella guida telefonica, i grandi tasti luminosi ne permettono un comodo uso anche in ambienti bui.

E il bello è che aggiornando il software si possono aggiungere nuove funzioni con la massima facilità.

  • Telefono cordless (DECT) per navigare in internet e per la telefonia fissa
  • Integrazione ideale per tutti i modelli di FRITZ!Box con stazione base DECT
  • Supporto della telefonia ad alta definizione (HD) per suoni naturali
  • Vivavoce full duplex, a voce alta con qualità HD
  • Sicurezza con la trasmissione vocale criptata in fabbrica
  • Più segreterie telefoniche con controllo mediante menu e consultazione a distanza
  • Servizi utili come sveglia, trasferimento di chiamata e babyfono
  • Eco DECT: in disponibilità interrompe la radiotrasmissione

ARRIVANO LE NUOVE DDR-4

 

La JEDEC ha rilasciato le specifiche chiave delle DDR4. Lo standard è ancora in via di completamento, ma ormai non manca molto. Consumi inferiori e frequenze più elevate. Ignoti i timing.

 

Le specifiche delle DDR4 saranno pronte a metà del prossimo anno, ma la  JEDEC (Joint Electron Device Engineering Council) ha reso note alcune  caratteristiche chiave del futuro standard di memoria. L'organismo di  standardizzazione si è concentrato sui consumi, abbassando la tensione di  lavoro standard dagli 1,5 volt delle DDR3 agli 1,2 volt.

Nel corso degli anni sono emersi moduli DDR3  "green", con tensioni di alimentazione inferiori ed è auspicabile, grazie a nuovi processi di produzione, che  negli anni a venire si ripresenterà la stessa situazione. Per quanto riguarda  le prestazioni, si parla di velocità di trasferimento per pin di 1.6 GT/s, per  poi salire a un massimo di 3.2 GT/s.

Con Raspberry Pi si gioca anche ai vecchi titoli Nintendo

La Fondazione Raspberry ha avviato un concorso per giovani programmatori con un premio in palio di mille dollari (più altri cinque da 200 dollari per ciascuna categoria) per chi riuscirà a "produrre un'applicazione software che funzioni sul Raspberry Pi e che impressioni i giudici".

Raspberry Pi

Chi ha già ricevuto il mini computer da 35 dollari  e ha qualche nozione di programmazione può partecipare; per chi non lo ha la Fondazione segnala la possibilità di sfruttare una delle piattaforme di simulazione disponibili al pubblico, ma non in Italia. Entro il 1 settembre bisogna inviare il modulo di iscrizione compilato in ogni dettaglio (che sarà online dal 4 agosto) e un file con il codice sorgente dell'applicazione e tutti i dati che occorrono per farla funzionare. I partecipanti saranno divisi in due categorie in funzione dell'età: fino a 13 anni, e fra 14 e 18 anni.

Se questa iniziativa avrà successo la Fondazione potrebbe addirittura bandire concorsi settimanali. In questo modo verrebbe davvero incentivata l'attività di programmazione, perseguendo lo scopo primario che si voleva raggiungere con la creazione di questo prodotto. Il regolamento completo è pubblicato sul sito della Fondazione Raspberry alla voce Summer programming contest! per sottolineare il fatto che si svolge durante il periodo di chiusura estiva delle scuole nel Nord Europa.

 

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.